Public History e Public Archaeology: eppur si muove! Le iniziative riguardanti questi temi aumentano e anche i giovani studiosi guardano sempre più alle finalità della loro ricerca in chiave "public". Ecco la testimonianza di una giovane dottoranda che, tra Italia e Inghilterra, alla domanda "Cosa vuoi fare nella vita?" risponde "Ricerca e Divulgazione!".
leggi tutto…

È giovane, è archeologa e... ne sa a pacchi di informatica! Un connubio straordinario che offre grandi opportunità per la ricerca e per la valorizzazione dei beni culturali, come dimostra l'esempio di "Lo scavo in piazza", la mostra allestita presso Palazzo dei Musei a Reggio Emilia per raccontare gli scavi urbani degli ultimi decenni. Eleonora Delpozzo è una cafoscarina prossima alla laurea magistrale in archeologia, ma ha già chiaro cosa le piace fare: coniugare due suoi grandi interessi, l'archeologia e l'informatica, fonderli e trasformarli nel suo lavoro!
leggi tutto…

Operazione chiusura! Quattro settimane sono volate: tra sorrisi e stanchezza, caldo torrido e piogge improvvise, anche la seconda campagna di scavo ad Altino è arrivata alla fine... Venerdì 21 luglio sono terminate le operazioni di ripristino dell'area di scavo, che è stata coperta da geotessuto (un particolare tipo di tessuto in fibre sintetiche resistente, ma permeabile, che permette la separazione degli strati), sabbia e terra... fino a renderla quasi invisibile!
leggi tutto…

Che cos'è uno scavo archeologico? Come si fa e cosa si trova? Sabato 17 giugno è in programma il secondo evento del ciclo #Facetoface Altino come non l'hai mai vista! Presso il Museo Archeologico Nazionale di Altino potrete trovare gli archeologi del team di ricerca della cattedra di archeologia classica dell'Università Ca' Foscari Venezia, che saranno pronti a raccontare le ricerche che dal 2012 si svolgono nel sito di Altino... e che riprenderanno anche quest'anno!
leggi tutto…

Che cosa significa Public History o Storia Pubblica? C'entra qualcosa con l'Archeologia Pubblica? Ce lo siamo chiesti quando abbiamo sentito parlare della nascita in Italia dell'AIPH, l'Associazione Italiana di Public History... Una grandissima innovazione nel campo della ricerca accademica di ambito umanistico è stata quella dell'istituzionalizzazione di due discipline, la Public Archaeology e la Public History, iniziata verso la fine del secolo scorso in alcune università statunitensi e britanniche.
leggi tutto…

Dall'Italia all'Inghilterra: l'esperienza di una giovane archeologa che ha scelto di approfondire il tema della Public Archaeology a Londra, tornando con un bagaglio ricco di nuove idee e spunti per il futuro. In attesa di Welcome to the dig!, vogliamo raccontarvi la storia di Lia La Terra, giovane archeologa di origini piemontesi specializzata in Archeologia preromana. Lia, come molti colleghi, ha seguito un percorso di formazione lineare presso l'Università di Milano: laurea triennale e magistrale, scuola di specializzazione e infine il dottorato. Fin dai primi anni dei suoi studi, però, ha maturato una coscienza che l'ha portata a domandarsi "può servire a qualcuno quello che faccio? Per chi e a chi mi rivolgo?"... per dare risposta a questa esigenza di vivere "l'essere archeologa" in forma più aperta, due anni fa Lia ha deciso di volare a Londra. A fare cosa? Ve lo facciamo raccontare da lei, ecco la sua storia!
leggi tutto…

Archeologia pubblica. Sempre più spesso si sente parlare di questo tema e molti sono i progetti di archeologia pubblica che stanno nascendo in Italia. Ma che cosa significa realmente? Quali sono le strategie per agire secondo un’archeologia pubblica e partecipata e quali le nuove professioni legate? Da queste domande è nata l'idea di Welcome to the dig! Strategie e nuove professioni per un'archeologia pubblica, un evento che potesse accogliere voci e testimonianze diverse di chi appoggia, promuove e realizza progetti di archeologia pubblica.
leggi tutto…

Quando è nata la scrittura? Perché è stata inventata? Quali ragioni hanno determinato l'elaborazione delle prime scritture ideografiche, sillabiche e alfabetiche? Quali risvolti ha avuto questa invenzione sul piano sociale e come ha influito sui rapporti tra popolazioni diverse? Se ci fermiamo a riflettere, questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci possono venire in mente riguardo ad una cosa così naturale come la scrittura. A queste e a tante altre domande possiamo trovare risposta nell'esposizione inaugurata a Venezia il 20 gennaio scorso, "Prima dell'alfabeto. Viaggio in Mesopotamia alle origini della scrittura".
leggi tutto…