Forti, agili, snelli, i cavalli allevati dai Veneti antichi erano conosciuti in tutto il Mediterraneo tanto che, come racconta Euripide, fu proprio un cavallo veneto a vincere la 85a Olimpiade nel 440 a.C. Attraverso la testimonianza di alcuni reperti archeologici, e grazie alla voce degli scrittori antichi, andremo alla scoperta del rapporto speciale che legava questi animali con l’insediamento protostorico di Altino e i suoi abitanti.   Percorso guidato presso il Museo e Area Archeologica di Altino a cura della dott.ssa Fiorenza Bortolami, Associazione Culturale VALE. In concomitanza con l'evento e fino alle ore 18.30 saranno visitabili le aree archeologiche di Altino, accessibili presentando il biglietto del Museo. Info e prenotazioni: info@archeovale.it tel: 333 1093 142 contributo richiesto: 5€ (escluso biglietto di ingresso al Museo)
leggi tutto…

Domus est ubi cor est Come si viveva nell'antico municipio di Altino? Gli spazi pubblici e privati, i luoghi della quotidianità e del ricordo dopo la morte rivivono attraverso le testimonianze archeologiche e le parole impresse sulle epigrafi di tanti altinati vissuti oltre duemila anni fa. Percorso guidato presso il Museo e Area Archeologica di Altino a cura della dott.ssa Sara Ganzaroli, Associazione Culturale VALE. In concomitanza con l'evento e fino alle ore 18.30 saranno visitabili le aree archeologiche di Altino, accessibili presentando il biglietto del Museo. Info e prenotazioni: info@archeovale.it tel: 333 10093 142 contributo richiesto: 5€ (escluso biglietto di ingresso al Museo)
leggi tutto…

Operazione chiusura! Quattro settimane sono volate: tra sorrisi e stanchezza, caldo torrido e piogge improvvise, anche la seconda campagna di scavo ad Altino è arrivata alla fine... Venerdì 21 luglio sono terminate le operazioni di ripristino dell'area di scavo, che è stata coperta da geotessuto (un particolare tipo di tessuto in fibre sintetiche resistente, ma permeabile, che permette la separazione degli strati), sabbia e terra... fino a renderla quasi invisibile!
leggi tutto…

Comunichiamo! Esperimenti social e open day In questo mese ci siamo impegnati a raccontare le ricerche e alcuni momenti dello scavo in corso attraverso la pagina Facebook  e al nostro blog… ma non ci siamo fermati solo a questo! Volevamo trovare un modo per entrare in contatto diretto con le persone, in primo luogo con la comunità locale, ma anche con chi, vicino e lontano, ci segue virtualmente... e allora, quale modo migliore di iniziare questo percorso, se non invitare tutti sul cantiere che ci ha impegnato quotidianamente?
leggi tutto…

Iniziano le ricerche! Lunedì 19 giugno ha preso il via la seconda campagna di scavo da parte del team di ricerca di archeologia classica dell'Università di Venezia nell'area urbana dell'antica Altinum.
leggi tutto…

Che cos'è uno scavo archeologico? Come si fa e cosa si trova? Sabato 17 giugno è in programma il secondo evento del ciclo #Facetoface Altino come non l'hai mai vista! Presso il Museo Archeologico Nazionale di Altino potrete trovare gli archeologi del team di ricerca della cattedra di archeologia classica dell'Università Ca' Foscari Venezia, che saranno pronti a raccontare le ricerche che dal 2012 si svolgono nel sito di Altino... e che riprenderanno anche quest'anno!
leggi tutto…

Altino: un sito archeologico straordinario, collocato ai margini della laguna veneta, a pochi chilometri da Venezia... Importante città romana (municipium), e prima centro dei Veneti antichi, questo sito ha avuto sempre una forte vocazione commerciale e di incontro e confronto di più culture, data la particolare posizione all'interno di una fitta rete di fiumi che conducono alla laguna (scarica la guida!). La città subì un lento e graduale abbandono tra IV e VII secolo d.C., con lo spostamento degli abitanti sulla vicina isola di Torcello (approfondimenti qui). Tante cose sono state fatte sino ad ora, ma altrettante ne rimangono da fare. Da cosa iniziare? Per noi in questo particolare momento il passo fondamentale è quello di creare o rafforzare i legami tra Museo e territorio e la comunità locale.
leggi tutto…