Che cosa significa Public History o Storia Pubblica? C'entra qualcosa con l'Archeologia Pubblica? Ce lo siamo chiesti quando abbiamo sentito parlare della nascita in Italia dell'AIPH, l'Associazione Italiana di Public History... Una grandissima innovazione nel campo della ricerca accademica di ambito umanistico è stata quella dell'istituzionalizzazione di due discipline, la Public Archaeology e la Public History, iniziata verso la fine del secolo scorso in alcune università statunitensi e britanniche.
leggi tutto…

Il Museo della Centuriazione Romana di Borgoricco è pronto a riaprire le sue porte: ad aspettare i visitatori ci saranno tante novità! Dopo una pausa di circa 6 mesi il Museo della Centuriazione ha ripreso le sue attività... ma nel frattempo, gli operatori didattici del Museo della Centuriazione, la direttrice Silvia Cipriano, la responsabile dell'area culturale del Comune Vanna Agostini e gli altri collaboratori non si sono fermati: durante le opere di ristrutturazione dell’edificio hanno continuato a lavorare per rendere il Museo ancora più fruibile e attento alle esigenze dei visitatori!
leggi tutto…

Dal 22 al 24 marzo Ferrara Fiere ha ospitato la XXIV edizione del Salone del Restauro, appuntamento annuale che coinvolge esperti, operatori e professionisti legati al mondo della conservazione, delle tecnologie, dell'economia e della valorizzazione dei Beni culturali e ambientali, e che rappresenta un importante punto di riferimento per le aziende che operano in questi settori. A partire dall'anno scorso, il Salone si è arricchito anche di un'altra importante indicazione: al nome "Salone del Restauro" è stato infatti aggiunto il termine "Musei", ad indicare il notevole spazio dedicato al tema e alle esposizioni di diverse realtà museali grazie alla stretta collaborazione con ICOM - International Council of Museums.
leggi tutto…

Dall'Italia all'Inghilterra: l'esperienza di una giovane archeologa che ha scelto di approfondire il tema della Public Archaeology a Londra, tornando con un bagaglio ricco di nuove idee e spunti per il futuro. In attesa di Welcome to the dig!, vogliamo raccontarvi la storia di Lia La Terra, giovane archeologa di origini piemontesi specializzata in Archeologia preromana. Lia, come molti colleghi, ha seguito un percorso di formazione lineare presso l'Università di Milano: laurea triennale e magistrale, scuola di specializzazione e infine il dottorato. Fin dai primi anni dei suoi studi, però, ha maturato una coscienza che l'ha portata a domandarsi "può servire a qualcuno quello che faccio? Per chi e a chi mi rivolgo?"... per dare risposta a questa esigenza di vivere "l'essere archeologa" in forma più aperta, due anni fa Lia ha deciso di volare a Londra. A fare cosa? Ve lo facciamo raccontare da lei, ecco la sua storia!
leggi tutto…

Archeologia pubblica. Sempre più spesso si sente parlare di questo tema e molti sono i progetti di archeologia pubblica che stanno nascendo in Italia. Ma che cosa significa realmente? Quali sono le strategie per agire secondo un’archeologia pubblica e partecipata e quali le nuove professioni legate? Da queste domande è nata l'idea di Welcome to the dig! Strategie e nuove professioni per un'archeologia pubblica, un evento che potesse accogliere voci e testimonianze diverse di chi appoggia, promuove e realizza progetti di archeologia pubblica.
leggi tutto…

Quando impresa, tradizioni e cultura si incontrano nascono progetti importanti, che offrono esempi di sostenibilità e rispetto del territorio. La storia che vogliamo raccontarvi oggi parla di terra, di fatica ma soprattutto di amore verso il proprio territorio, verso le sue peculiarità e le sue eccellenze. Questa storia comincia all'inizio dell'Ottocento a Borgoricco, piccolo comune a nord-est di Padova, nel cuore dell'antico territorio della centuriazione romana, dove la famiglia Barduca, appena trasferita, acquista un piccolo lotto di terreno da coltivare.
leggi tutto…

Domenica 19 febbraio 2017, ore 19... usciti gli ultimi visitatori, si spengono le luci del Palazzo dei Congressi di Firenze. Anche quest'anno, tourismA è stato un successo: idee, parole, persone hanno riempito le sale del Palazzo... tre giorni a cui chiunque, professionista, studente o appassionato di archeologia, non può mancare. Ma cosa ci portiamo noi a casa da queste giornate fiorentine?
leggi tutto…

Manca solo una settimana all'apertura di tourismA: venerdì 17 febbraio, alle ore 08.00 le porte del salone internazionale di archeologia apriranno i battenti per ospitare un fitto programma di eventi culturali e divulgativi incentrati sul patrimonio culturale, declinato nei suoi molteplici aspetti. 
leggi tutto…

Quando è nata la scrittura? Perché è stata inventata? Quali ragioni hanno determinato l'elaborazione delle prime scritture ideografiche, sillabiche e alfabetiche? Quali risvolti ha avuto questa invenzione sul piano sociale e come ha influito sui rapporti tra popolazioni diverse? Se ci fermiamo a riflettere, questi sono solo alcuni degli interrogativi che ci possono venire in mente riguardo ad una cosa così naturale come la scrittura. A queste e a tante altre domande possiamo trovare risposta nell'esposizione inaugurata a Venezia il 20 gennaio scorso, "Prima dell'alfabeto. Viaggio in Mesopotamia alle origini della scrittura".
leggi tutto…

It's not time to make a change Just relax, take it easy C. Stevens, 1970 Così cantava Cat Stevens nella celebre canzone Father and Son, un dialogo tra padre e figlio, tra due generazioni, due archetipi che si scontrano e si incontrano continuamente.
leggi tutto…